SISTIANA

Image Slider

Follow on Bloglovin

Fai girare il sorriso!

mercoledì 18 ottobre 2017
Ciao, oggi vorrei parlarvi di qualcosa di importante.

Sorridere non costa nulla. A volte facciamo fatica a ricordarcene a causa delle preoccupazioni e dello stress che ci portano via questo semplice gesto, ma non andrebbe mai dimenticato.
Sorridere delle piccole cose, dei nostri affetti, dei piccoli o grandi traguardi che raggiungiamo.
Ma se sorridere oltre a far bene a noi potesse aiutare anche chi ne ha più bisogno?

AZ e Oral-B mi hanno chiesto di diffondere il messaggio di questa importante iniziativa pensata insieme a Fondazione Telethon.
L'obiettivo è quello di arrivare fino a 150.000 euro di donazioni per la Fondazione Telethon a favore della ricerca sulle malattie genetiche rare.
Per aiutare i bambini affetti da queste malattie ad andare lontano, cosa che nel loro caso significa uscire di casa, andare a scuola, frequentare ambienti pubblici come tutti gli altri bambini e crescere.

Negli anni Telethon ha chiesto l'aiuto dei donatori raggiungendo dei grandissimi risultati, degni di nota ed estremamente utili.
Se vi fa piacere a questo proposito vi consiglio di leggere la storia di speranza di Tommaso qui: http://www.telethon.it/storie/pazienti/tommaso.

Io partecipo a questa iniziativa facendo girare il MIO sorriso con una foto su Instagram e Facebook.
È una foto di un sorriso a testa in giù! Vi va di partecipare a questa iniziativa con me?
Non è difficile ed è anche divertente.

Pubblicate sul vostro Instagram una foto a testa in giù del vostro sorriso con l'hashtag #faigirareilsorriso, oppure su Facebook con il tag @faigirareilsorriso (assicuratevi di avere il profilo pubblico, in questo modo AZ e Oral-B potranno contare la vostra partecipazione).
Per ogni foto condivisa AZ e Oral-B doneranno 0,20 centesimi a Telethon. 

Quante foto riusciamo a condividere? Quanti sorrisi?
Spero davvero parteciperete.
Se non volete condividere una vostra foto ma desiderate contribuire potete fare una donazione direttamente sul sito http://www.telethon.it oppure acquistare due prodotti AZ/Oral-B in promozione con il volantino recante il logo AZ e Oral-B per Telethon, per donare 0,20 centesimi alla ricerca.


Il periodo per le donazioni è quello dal 1 Settembre al 31 Dicembre 2017 e dal 1 Marzo al 30 Giugno 2018.
Vi lascio il sito www.faigirareilsorriso.it
Ecco il mio sorriso... :)



Capelli "naturali", senza schifezze!

venerdì 16 giugno 2017
Oggi, in questo nuovo post in collaborazione con Biopoint, voglio parlarvi della nuova linea "L'Essenziale", che ha conquistato i miei occhi (il packacing è delizioso) e i miei capelli!



L'obiettivo dei prodotti di questa nuova linea è quello di nutrire e detergere i capelli con delicatezza e dolcezza. Non sono presenti all'interno siliconi, parabeni, coloranti, oli minerali, sles, sale o alcool.

La formulazione di questi prodotti ha all'interno il Nettare dei Fiori, che è un pregiato nutriente naturale, utilizzato per ristrutturare i capelli, lucidarli e idratarli. 

Altri ingredienti presenti all'interno di questa linea: estratto di Bamboo Biologico, olio di Tsubaki e olio di Marula. Ne avevate mai sentito parlare? Io non conoscevo gli ultimi due olii ma sono felicissima di averli scoperti.




Quello che ho notato sui miei capelli, che sono medio-fini, è che questi prodotti idratano, lucidano, ma NON appesantiscono e non ungono.

Rispetto alla linea Ayurveda, di cui vi avevo già parlato in passato, questa è sicuramente più "leggera", quindi anche più adatta, secondo me, alla la stagione calda.

I cristalli liquidi sono ideali anche su capelli asciutti, proprio per la loro caratteristica di non appesantire le lunghezze.




La maschera di purezza, così come lo shampoo di purezza e i cristalli liquidi, hanno una profumazione fresca e floreale, che ricorda i fiori di gelsomino e le more. I capelli profumano proprio di "capello pulito", avete presente?

Come sapete ci tengo molto alla profumazione...




Fatemi sapere se provate questa linea!

Sistiana

Capelli Lisci Perfetti, Ricci Definiti e Colore Brillante!

martedì 14 marzo 2017
Oggi voglio raccontarvi della mia esperienza con Biopoint.

Negli ultimi mesi, a partire da Dicembre, ho avuto il piacere di scoprire e conoscere i prodotti di questa azienda e chi c'è dietro.

Un team di persone competenti e appassionate, che mi hanno insegnato cose che non conoscevo.

Durante il nostro primo incontro ho avuto modo di fare l'analisi del capello e del cuoio capelluto. Era la prima volta!
Mi hanno confermato che i miei capelli sono medio-fini, ma con mia grande sorpresa, mi hanno informato che sono in ottima salute e che anche il cuoio capelluto lo è! Chiaramente le punte sono un po' stressate, ma credo dipenda dal fatto che non li taglio da più di un anno... Lo so, lo so! Dovrei. Ma voi mi capite... è sempre difficile tagliare!

Ho provato tantissimi prodotti Biopoint in questo periodo (la gamma è davvero vasta), e con i miei preferiti ho realizzato tre video.

Nel primo, che trovate QUI, vi ho fatto vedere come faccio i boccoli con il ferro.
Per mettere a tacere i sensi di colpa causati appunto dall'utilizzo del ferro per capelli, ho testato la nuovissima linea Ayurveda di Biopoint.



Il mio prodotto preferito è l'Oleo Impacco Quintaessenza di Bellezza, che va applicato sulle lunghezze prima dello shampoo come trattamento d'urto per riparare e lucidare il capello. Altro prodotto preferito è l'Olio Setificante Spray, che è invece l'ultimo step.
Va infatti spruzzato sulle lunghezze bagnate, prima di procedere all'asciugatura, per districare; oppure sulle lunghezze asciutte, alla fine della messa in piega, per extra lucentezza e disciplina.
Questo spray lo utilizzo tutti i giorni, dopo aver spazzolato i capelli, perché riesce a dare un effetto "sano" ai miei capelli che a volte accusano il colpo fra colorazioni e piastre varie.

La profumazione è deliziosa. Molto avvolgente e rilassante, come quando si entra in una stanza con luci soffuse e incenso.

Nel secondo video, che trovate QUI, vi ho finalmente "svelato" come ottengo il mio colore di capelli!
Era da tanto che me lo chiedevate. Faccio il colore a casa, da sola, già da un po'. È il miglior modo per risparmiare ed essere sempre curate, senza estenuanti attese, con la ricrescita che ci fa sentire in disordine.

Trovare i prodotti giusti, che diano i risultati giusti, non è facile però.



Io utilizzo Biopoint Orovivo Kit Elisir di Colore Biondo Chiarissimo 9.00 e per riflessare Cromatix Biondo Miele o Biondo Dorato, a seconda. Preferisco il biondo miele, più naturale e delicato.


Il colore è molto pigmentato e lucidante, quindi anche quando scarica un po' con i lavaggi resta bellissimo. Infatti mi fate sempre complimenti sul mio colore!

Nel terzo ed ultimo video, che trovate QUI, vi ho parlato di come mantengo i capelli lisci.
Dato che avevamo già parlato di boccoli, perchè non dedicarci anche al liscio?

Con la linea Miracle Liss riesco a proteggere i capelli dal calore della piastra e del phon, a nutrirli, con la keratina contenuta all'interno, e a mantenere i capelli in forma per giorni interi!



Solitamente mi basta una notte di sonno per ritrovarmi con i capelli ondulati la mattina successiva. Ho i capelli leggermente mossi al naturale, quindi averli dritti come spaghetti per più di qualche ora non è facile per me.

Con questi prodotti e qualche piccolo trucchetto, sono riuscita ad avere i capelli lisci fino a 3 giorni, senza la necessità di ripassare la piastra sulle punte, come avrei fatto normalmente.

Altra nota positiva? La profumazione di questa linea... è meravigliosa! Sa di fresco, di pulito (e sapete quanto questo significhi per me!).
Un a profumazione perfetta per la primavera e l'estate, perchè ricorda i fiori bianchi e non ha nessuna nota dolce o fruttata, cosa che personalmente apprezzo molto.

Quali sono i trucchetti invece? Una asciugamano in microfibra per evitare il crespo e un pettine di legno a denti larghi... spiego meglio nel video su Youtube!

Conclusione: vi consiglio questi prodotti? Si.
Il prezzo è vicino alle tasche, ma la qualità assolutamente eccellente.

Usavo prodotti Biopoint prima di collaborare con il brand e continuerò a farlo, inserendo nella mia routine ufficiale queste nuove scoperte.

E voi? Cosa utilizzate di Biopoint?

Fare l'Albero di Natale e tornare un po' bambini...

mercoledì 21 dicembre 2016
Negli ultimi dieci anni l'abitudine per me è sempre stata: Albero di Natale da scrivania.
Di quelli piccoli, insomma, che puoi riporre facilmente e che non occupano troppo spazio.
Con un albero così sono necessarie la metà delle luci e delle decorazioni.
La metà di tutto insomma, anche la metà dello spirito natalizio!

Non mi ero mai resa conto di quanto mancasse nella mia vita un albero di Natale grande, finché quest'anno, per un raptus, ne ho acquistato online uno alto 1.80 cm!
Dedicarmi a questa "avventura" mi ha messo insync con le mie emozioni, con la bambina che c'è in me.
È stato un modo per staccare e poi ricominciare con una serenità diversa.

Mi sono chiesta dove lo avrei messo? In una casa così piccola?
Sì. La risposta non era del tutto chiara, ma ho pensato: "si vedrà". Questo perché, essendo una persona che fa mille valutazioni prima di prendere anche la più piccola decisione, se non mi "butto" a volte non faccio niente.

Ovviamente le decorazioni che avevo collezionato nel tempo non erano sufficienti a coprire l'intera superficie del mio "nuovo acquisto", quindi ho dovuto procurarmene altre...


Volevo che l'albero avesse colori come oro, argento, champagne, con qualche tocco rustico. Non volevo ci fosse il classico rosso. Anche le lucine che ho scelto non sono colorate, anche se sono "calde" e non fredde, per mantenere comunque quel senso di "calore".
Il processo di ricerca delle decorazioni è stato rilassante. Nonostante il negozio in cui le ho acquistate fosse pieno di gente io sono riuscita ad isolarmi mentalmente concentrandomi sugli abbinamenti di colori che avrei voluto fare.
Quest'anno non volevo che la frenesia tipica delle feste mi togliesse il desiderio di creare nella mia casa e nel mio cuore lo spirito del Natale.




Una volta a casa, mentre sistemavo le ghirlande color rosa antico, i fiocchi di neve "glitterati"e le decorazioni in legno, nella mia mente si rincorrevano ricordi d'infanzia che per molto tempo avevo tenuto in un cassetto.

Mia mamma, quando ero piccola, faceva sempre l'albero di Natale di notte, quando noi tutti dormivamo.
Forse perché è più facile quando non hai bambini che corrono dappertutto. O forse perché certi ricordi sono il regalo più bello che tu possa fare a un figlio... La mattina infatti era meraviglioso svegliarsi e vederlo finito. Una sorpresa che non deludeva mai.
Ogni tanto capitava che mi svegliassi per andare in bagno e che mi intrufolassi a "spiare"... lei era lì, intenta a comporre questo meraviglioso albero.
Il suo senso estetico mi affascinava anche da bambina, infatti quest'anno mi sono chiesta "Sarò brava?" 
Non credo proprio di avere la sua cura nei dettagli, ma sono felice del mio primo albero "grande".

Ho provato varie combinazioni, cercando di trovare un equilibrio fra le ghirlande e le luci, aggiungendo le decorazioni gradualmente, per non concentrarle tutte in un solo punto e far sì che da ogni lato l'albero risultasse curato.
Trovare il posto adatto ad ogni singola decorazione mi ha fatto riordinare anche un po' le idee. Sono piccoli gesti come questi, a volte, che rimettono la nostra mente e il nostro spirito insync.


Questa stellina personalizzata mi è stata regalata da un'amica che le ha fatte fare su misura per me e Moki, che meraviglia!
Hanno dato qualcosa in più all'albero e il risultato finale mi piace molto.
Mi fa sentire a casa, mi fa sentire connessa con la bambina che ero un tempo, ma anche con l'adulta che sono oggi.

Equilibrio e insync respirando l'aria natalizia. 
Voi avete fatto l'albero?

Se volete sapere di più del vivere insync e leggere esperienze di altre donne a riguardo visitate il sito di Activia!