Non dirmi che non lo sai.

venerdì 22 aprile 2016
Non dirmi che non lo sai.

Che una rondine non fa Primavera ma che la Primavera è fatta anche di rondini.

Che maggio arriva con le fragole, anche se non tutte le fragole sono dolci come quelle che mangerò quest'anno.

C'è una briciola sulla scrivania: voglio conservarla.
È piccola e sta al suo posto, ma non puoi non accorgerti che c'è.
Ha scelto questa pianura di legno per atterrare e resterà.
Con un po' di attenzione alle correnti d'aria, controllando spesso che per paura non scappi via.

La Briciola.


Lo sai. Nemmeno dieci tazze di caffè potranno svegliarci da questo dolce sognare.

Con gli occhi aperti su una nuova vita, tonda, piena, senza precedenti.

L'imbattibile eroismo della Natura che ogni anno ha la tempra di tornare a sbocciare, nonostante tutto.
Nello smog, nella cattiveria della gente.
Guarda! Nelle città più crudeli ci sono ancora i fiori.


Il futuro non è altro che il figlio di un presente coraggioso.
Mangia per fame, fa l'amore per desiderio e accorcia le distanze per respirare aria buona.

La natura sa quando è tempo di fiorire.
E tu, tu non dirmi che non lo sai.




5 commenti on "Non dirmi che non lo sai."
  1. Meraviglioso,Meravigliosa tu!!!

    RispondiElimina
  2. Possono poche righe riempiti l'animo? Si.
    Grazie, in questo pomeriggio uggiosa che il tempo sembra fermo leggere i tuoi pensieri è un buon motivo per sorridere e andare avanti.

    RispondiElimina
  3. Possono poche righe riempiti l'animo? Si.
    Grazie, in questo pomeriggio uggiosa che il tempo sembra fermo leggere i tuoi pensieri è un buon motivo per sorridere e andare avanti.

    RispondiElimina