Quando Arriverai.

lunedì 3 febbraio 2014
Quando arriverai non potrò salutarti.

Dovrò subito fare il giro dell'isolato in tondo e ritornare sotto al portone, per essere sicura che sei arrivato veramente.

Quando arriverai ti bacerò fino a quando qualcuno non dirà che è un'indecenza, così in mezzo alla strada.

Ti dirò di aspettare un attimo, ed entrerò dal fruttivendolo a prendere un fiore di zucca, per regalartelo come fosse una rosa.

Perché come mi ha insegnato nonna, conta il pensiero.

Ti dirò subito che io a casa non ho più il letto, perché non ci serve, insieme possiamo dormire anche in piedi, come i cavalli.

Non saprò cosa fare prima, quando arriverai.



Attorcigliarti i capelli, camminare vicini fino al bar solo per vedere quanto sei più alto di me e quanto il nostro riflesso nelle vetrine sia bello.
Andare al cinema per comprare la confezione di pop corn più grande e mangiarli tutti insieme fino a quando mi dici "che li ho finiti tutti io".
Allora io metto il broncio perché mi fai sentire grassa e tu mi dici "ma se sei trasparente" e sigilli le mie cretinate con un bacio.
Portare il cane al parco, spiegarti come funziona il mondo dei cani e dei padroni dei cani, farmi invidiare da tutte quelle acidone perché tu sei bello e hai un cespuglio di idee in testa.
Accendere la tv a casa perché non la accendo mai, e io con te voglio fare solo cose nuove.

Quando arriverai voglio che mi dici di nuovo che non hai più fame perché intrecciare i tuoi respiri con i miei te la fa passare.

Stare nel buio, dopo aver spento la lucina sul comodino, convinta che ti addormenterai, quando invece mi parli e sei sveglio, perché sei curioso, di parlare di me, di me con me.
E io non ci sono abituata.

Quando arriverai ti chiederò scusa per quando sono stata un po' troppo dura, ma io sono abituata a difendermi da tutto e tutti, perché quello che sono l'ho fatto io, e di cavalieri romantici non ne ho mai avuti.

Ti dirò che è una fortuna che tu sembri sempre un po' distante, perché se non fosse così ci saremmo già annoiati.
Basto io a dipingere di colori pastello ogni momento che viviamo da quando ci siamo visti, sotto quella lampada, occhi verdi e occhi grigi.

Quando arriverai ti dirò che il giorno prima ho comprato i tuoi cereali preferiti.
Perché mi ricordavano quando mi hai preparato la colazione e ti sei seduto vicino a me.
Mangiavo lo yogurt, il caffè stava "uscendo"e tu mi tenevi la mano.
E io colazione con tanto amore non l'avevo mai fatta, nemmeno da bambina.

Non ci capirò più niente, quando arriverai.

E sarà bellissimo vivere le giornate, senza pensare a dopo, che tanto a noi non serve.
Perché allontanarsi, a noi, non ci separa.




15 commenti on "Quando Arriverai."
  1. stupendo…..mi fai sempre sognare sisty

    RispondiElimina
  2. Spero per te che arrivi subito allora :)

    RispondiElimina
  3. leggerti è sempre un momento di viaggio. viaggio anche se stai fermo sulla sedia dell'ufficio come me adesso. sei veramente brava e riesci a toccare il cuore, grazie di questo blog e il resto ti seguo sempre anche se non ti commento sempre. grazie...

    RispondiElimina
  4. APPELLO: Sei una Casa Editrice che ogni tanto sguinzaglia i suoi talent scout, alla ricerca di qualcosa di nuovo? Bene fermati, leggi attentamente e racchiudi cotanta bellezza in un libro.
    Ok detto ciò che volevo dire e sì, anche questa volta ho letto tutto d'un fiato.
    Grassie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è quello che penso sempre io quando leggo la prosa di Sistiana,così immaginifica e poetica...

      Elimina
  5. Grazie per le emozioni che mi hai regalato. Io ti seguo silenziosamente, non sono una brava fan, ad ogni modo, in questo periodo non facilissimo della mia vita, soprattutto perchè sono obbligata a stare lontana da colei con la quale condivido la mia vita da 10 anni (la mia Sheila, si insomma la mia cagnetta), guardare i video di te e Moki, della vostra vita quotidiana mi fa stare bene, non so in qualche modo mi sento più vicina al mio tesoro. Sai, io credevo che si amasse tanto un cane quando è cucciolo, sono teneri e dolci. Ho sempre pensato che quando Sheila sarebbe diventata grande, mi sarei "calmata". Invece il mio amore per lei ogni giorno è più forte, e in questi mesi spesso, la mancanza era così forte che mi mancava il respiro. Sheila per me ha un ruolo importante, è arrivata in un momento particolare, mi ha insegnato tanto. Grazie a lei ho scritto la mia tesi, grazie a lei l'ho scritta per gridare al mondo che anche loro hanno dei diritti, e ho dato un senso ai miei studi Non so perchè ti sto raccontando tutto questo, sotto un post che poi non è inerente, però mi sentivo di dirtelo....e te l'ho detto. :) Ciao

    PS : ho scritto sul mio blog un post-tag delle cose di gennaio. ho pensato che se il Tag valeva su IG, non ti saresti sentita offesa se avessi esteso il Tag sul mio blog, ovviamente con i dovuti riconoscimenti. E..pps, ho scaricat più o meno tutta la musica che hai consigliato :) grazie!!!

    RispondiElimina
  6. Dopo giorni di inspiegata apatia, mi hai fatto venire un nodo alla gola che proprio non ne voleva sapere di scendere giù. Grazie.

    RispondiElimina
  7. E come al solito regali emozioni...
    Grazie per questi bellissimi pensieri, per queste bellissime parole che dispensi sempre nei momenti giusti, quasi come facessi apposta, come se sapessi...
    Sei una grandissima scrittrice!! Aspetto con ansia il prossimo post!!

    RispondiElimina
  8. Grazie ancora Sistiana,è come leggere un libro a dispense:Dickens pubblicava a puntate sul giornale,tu sul blog...;-)
    e continuo a sostenere che sarebbe cosa buona e giusta che potessimo leggerti su qualche grande testata o meglio ancora in un libro!
    è bellissimo quello che hai scritto e mi piace da morire,tante emozioni come un bel film...

    RispondiElimina
  9. Giorgia Lo Iacono4 febbraio 2014 05:51

    Mi dai tante emozioni, non so come esprimerlo, ennesimo scritto meraviglioso... Grazie.

    RispondiElimina
  10. incantevole e coinvolgente,bello,bello,bello!!!

    RispondiElimina
  11. Spero che arrivi presto. Lo auguro con tutto il cuore a te, e a me :)

    RispondiElimina
  12. è come se mi avessi letto dentro... stupenda!!

    RispondiElimina
  13. STUPENDO. Davvero, sei riuscita a dire tante cose belle e per nulla banali senza renderle pesanti e senza usare frasi fatte. Sei riuscita a dire in "poche" righe quello che tanti sentono dentro, perché anche se ognuno vive i propri amori in maniera totalmente diversa, quando si è innamorati non si trovano mai le parole giuste.

    RispondiElimina
  14. Mi batte il cuore forte:) E' davvero così romantico nella sua semplicità e nei modi davvero d'altri tempi. E' un'EMOZIONE!!

    Grazie Sistiana ;)

    RispondiElimina